La vita che sento

Terza FaseÈ vero che la vita appartiene a chi la vive? Non è vero! La vita è un bene comune! Dovremmo prendere davvero coscienza che le nostre azioni ricadono sugli altri. Anche le azioni più silenti, quelle nascoste dalle nostre stesse azioni, quelle che non abbiamo il coraggio di riconoscere come azioni incoerenti. Penso e agisco, può funzionare quando hai bisogno di muoverti nell’immediato, ma quando hai la possibilità di riflettere, ponderare e scegliere e sei in accordo con la tua anima non puoi dire fesserie, ne perdere la sintonia con le tue emozioni.
 
Imbronciati e scontenti, crediamo di camminare soli sulla Terra pur riconoscendo la moltitudine di gente che vive sul nostro stesso pianeta, stranamente, la percepiamo fuori dal nostro campo. Quando permettiamo a qualcuno di entrare nella nostra dimensione, o lo fagocitiamo togliendogli l’espressione, o ci facciamo pilotare, o ancora peggio gli nascondiamo la nostra vera identità. Il male viene dalle proiezioni che facciamo e dalle mancata visione d’insieme con gli altri e sulla vita stessa. Se io mi sentissi davvero grata di tutto quello che mi circonda non potrei mai sentirmi in perdita, mi sentirei fortunata.
 
Ci sono persone che dedicano la loro vita ad un familiare che necessita di cure, altri che sentono la spinta spirituale e si occupano del prossimo con l’anima ed il corpo, altri ancora lo fanno per fuggire da ciò che non riescono a risolvere e affrontare nella propria casa. Come possiamo capire se stiamo interpretando bene il significato della vita? Se quello che facciamo lo facciamo per timore, per abitudine, per educazione o per scelta personale e viscerale? Il cuore, è il cuore che fa la differenza, che permette al cerchio della vita di girare, che ci fa percepire il cambiamento come evoluzione e non come fine. Il cuore che dialoga con la mente sviluppa pensieri sani e costruttivi.
 
La vita non può appartenere a chi la vive, la vita è un bene comune, motivo per il quale dovremmo rispettare il consumo dei nostri beni primari, quelli che ci garantiscono la vita stessa, quali: l’aria, l’acqua, gli alimenti, gli indumenti, l’Amore, il rispetto, l’uguaglianza, l’ascolto, la compassione, la sensibilità, il sorriso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.