2016, il Nuovo Anno.

Ogni cammino prevede delle soste e dei momenti di riposo. Durante il nostro viaggio sulla dimensione terrestre, incontriamo i diversi moti dell’animo umano, sotto vesti e maschere di vario colore. La scelta ponderata e saggia, illuminata dall’amore puro dei nostri sentimenti legati all’infinito, saranno il passaporto che ci permetterà di oltrepassare tutti i confini. E tu, hai scelto la tua meta?

Raccogli il tuo passato, ripuliscilo con consapevolezza e abnegazione e cerca di comprenderne i messaggi che ti offre per effettuare al meglio i tuoi prossimi passi. Durante il viaggio avrai lasciato dietro di te persone care e importanti e ne avrai incontrate di nuove. Alcune di esse sono passate alle dimensione successive, luoghi, dove è possibile accedere a nuove conoscenze per poter aiutare chi è ancora sulla terra e per poter proseguire il viaggio verso la meta finale.

C’è chi dice, nel bene e nel male, che “il passato è passato”. Credo che il passato lo lasci andare solo quando lo hai davvero compreso, perdonato, apprezzato. Rimanere legati agli eventi che sono stati, può logorare la nostra esistenza fino al punto di farci tenere stretta la mano di uno scheletro rinsecchito e privo di luce. L’unica mano del nostro passato che non dobbiamo mai lasciare, è quella del nostro bambino interiore, è lui il nostro vero maestro!

E’ proprio vero! La vita è come un fiume, un movimento dinamico che trasporta infiniti momenti… Ecco l’Anno che verrà! Respiriamo profondamente e accogliamolo con amore.
Apriamo l’uscio della nostra Anima e irradiamolo di luce e colore. Direzioniamo il suo cammino nella nostra vita, verso il bene maggiore per noi e per gli altri.

Auguri! <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.